SuOno in attesa

Il momento in cui la madre comincia ad avvertire i movimenti del bambino segna un gran cambio nella loro relazione. Essa gli comincia a parlare in una forma più profonda e diretta. E il suono che gli arriva è di conseguenza più intenso in quanto è portatore del messaggio della presenza della madre. Presenza che non ha solo un valore fisiologico e funzionale, ma si carica anche di valenze emotive ed affettive molto profonde.

Il percorso “suOno in attesa” sarà curato da figure professionali quali l’Art Counsellor e la Musicoterapista-Musicista, con l’obiettivo di sostenere la donna negli ultimi mesi di gravidanza e di favorire il dialogo, l’empatia e la relazione con il bambino. In modo che l’inizio della vita sia una esperienza armoniosa.

CONDUCONO:
Aurelia Lupo –
Art Counselor della Gestalt e Mediatrice familiare

Eufemia Mascolo e Lucia Loizzo –
Musicoterapiste e Musiciste